ADSL.HTML.it


Homepage
Offerte VoIP
Tutte le offerte
VoIP Software
VoIP Hardware
VoIP con canone mensile
VoIP a consumo
Offerte in promozione
Le più cliccate
Approfondimenti
FAQ
Articoli tecnici
Varie
Preferiti
Ricerca avanzata
Offerte ADSL




  La tua pubblicità

Offerte VoIP  
Homepage | Articoli | VoIP: Vantaggi e svantaggi

VoIP: Vantaggi e svantaggi
di Gianfranco Valente


sponsor
Il VoIP oltre alla consueta telefonia consente di utilizzare molti sistemi di comunicazione alternativi. Con l’integrazione delle infrastrutture di fonia con quelle dei dati, la gestione delle attività e la manutenzione delle postazioni risulta notevolmente semplificata.

E’ possibile adottare sistemi di voice-mail e unified messaging per la gestione congiunta della telefonia e dei sistemi di messaggistica, come mail, fax e segreteria telefonica, configurabili gestibili e archiviabili direttamente da interfaccia web.

Forme di comunicazione quali la Video conferenza, l'application sharing (applicativi su desktop condivisi), il white-boarding (applicazioni che consentono di vedere e interagire con una sorta di “lavagna”condivisa), e molti altri applicativi migliorano l'interazione e l'operatività a tutti i livelli.

Il risparmio economico non è trascurabile, utilizzare canali VoIP permette di mantenere il costo della telefonata a livelli molto più bassi dei normali canali telefonici o addirittura di azzerarlo, in molti casi infatti gli utenti dello stesso fornitore possono telefonare tra loro a costo zero.
Il motivo di questo risparmio può essere chiarito con una sintetica analisi: la rete telefonica (PSTN) è una rete a commutazione di circuito ottimizzata per le comunicazioni vocali.

Quando una sessione di comunicazione viene iniziata, si stabilisce un circuito full-duplex con una larghezza di banda dedicata di 64KHz, fra la parte chiamante e quella chiamata. Tale banda rimane costante indipendentemente dal fatto che le parti siano in conversazione o in silenzio.

Il TCP/IP invece, è una rete a commutazione di pacchetto che non dedica un circuito fisico tra le parti in collegamento ma trasferisce solo i pacchetti che trasportano informazione, eliminando dalla trasmissione le parti non utili come nel caso di fonia, i silenzi.

Questa particolarità permette, oltre che eseguire delle compressioni, anche di utilizzare lo stesso canale per veicolare nello stesso istante altri dati. Se nella telefonia tradizionale tempo e distanza sono i parametri da applicare ai costi, nelle trasmissioni TCP/IP sarà la banda utilizzata. La conclusione dunque è semplice: utilizzando meno larghezza di banda i costi si riducono.

Lo svantaggio delle comunicazioni su TCP/IP risiede nella qualità della trasmissione, la gestione dei pacchetti da parte del protocollo IP destinatario comporta una ricomposizione nell’ordine di partenza. Se alcuni di questi pacchetti di dati subiscono errori o ritardi dovuti alle prestazioni della rete, il processo di ricomposizione risulterà rallentato.
Oggi però nuove tecniche di compressione e di interpolazione, correggono e rendono trascurabili questi inconvenienti, permettendo quasi sempre conversazioni fluide e chiare.

In sintesi la qualità della comunicazione su IP è quasi paragonabile a quella di una linea telefonica tradizionale, ma a condizione di avere una connessione ADSL in modalità fast (che elimina il meccanismo di controllo degli errori a favore di tempi di risposta ridotti) e che abbia sufficiente larghezza di banda per consentire la normale navigazione su internet e la trasmissione dei dati riservati alla fonia, normalmente per una singola linea telefonica su adsl è più che sufficiente una banda garantita di 32 Kbps.

Acquistando un servizio VoIP verremo forniti di un numero di telefono geografico e trasportabile senza utilizzare né computer né cellulare o in alcuni casi ottenere il famoso number portability che altro non è che il proprio numero telefonico utilizzato finora con la tradizionale linea telefonica.
La telefonia su Ip può essere anche utilizzata per acquistare a basso costo delle linee da affiancare al numero telefonico principale.
Ma è necessario un chiarimento, se il servizio viene attivato su una linea adsl con fonia verrà attribuito dal fornitore VoIP un numero geografico supplementare a quello già esistente e le due linee saranno operative e indipendenti l’una dall’altra, se l’adsl di cui disponiamo è di tipo solo dati, il numero geografico attribuito sarà l’unico disponibile.

Inoltre se si desidera una totale indipendenza dall’operatore telefonico tradizionale e si vuole mantenere un’eventuale collegamento adsl già presente, è necessario che quest’ultimo non sia subordinato alla stessa linea telefonica.
Ad esempio se sulla nostra linea telefonica Telecom è attiva una adsl Alice, chiedendo la disdetta dell’abbonamento fonia verremo privati anche di quello dati.

In ultima analisi non possiamo trascurare il lato della sicurezza delle comunicazioni.
Anche se al momento difetti di sicurezza non sussistono, con l’espansione di questa nuova modalità di comunicazione potranno verificarsi quegli inevitabili problemi che affliggono oggi la navigazione web, come lo spam, i virus e le varie intromissioni, questo perché il sistema VoIP si basa sullo stesso protocollo Internet del web che consente di assegnare un numero univoco ad un dispositivo connesso alla rete.
Per evitare l’insorgenza di tali problemi circa venti aziende di telecomunicazione e sicurezza informatica sparse nel mondo si sono unite in associazione, la VoIPSA (VoIP Security Alliance) per analizzare e individuare anticipatamente eventuali problemi di sicurezza.



© 1997-2017 - Grafica e testi sono di esclusiva proprietà di HTML.it srl   |   P.Iva: 05985341006